Healthy

San Silvestro Healthy

San Silvestro Healthy - Sara Cavallari

San Silvestro Healthy

Ecco due idee per uscire illesi dalle feste!

San Silvestro gustoso ma salutare? Sono due aggettivi inconciliabili? No! E ve lo dimostro con un menu di San Silvestro Healthy.

Prima di tutto, l’éntrée, ovvero l’insalatina di apertura. Leggete qui: finocchi e arance, oppure pane nero e alchechengi, oppure la tradizionale insalata con aggiunta di avocado, gamberi, pollo, spinaci, melagrana. Potete altresì preparare un bel guacamole per intingervi le crudité di verdure.

La melagrana ci serve anche per il primo. Un riso rosso con  broccoli, melagrana e semi di zucca. Come si prepara? Lessate il riso e fatelo saltare in padella con dell’olio, uno spicchio d’aglio, noce moscata e chiodi di garofano, semi di zucca e dei broccoli ridotti in cimette piccolissime. Terminate con i chicchi di melagrana prima di portare in tavola il piatto. Non volete rinunciare alle lasagne? Vi propongo un modo di cucinarle super healthy. Prendete il pane carasau, ovvero il pane sardo chiamato “carta da musica”, a fogli leggerissimi, croccanti e circolari. Preparate la besciamella senza dimenticare il profumo di noce moscata, sale e pepe.  Quindi cuocete dei broccoli. Preparate le lasagne con fogli di pane carasau (potete decidere se bagnarlo con l’acqua di cottura dei broccoli ma fate attenzione che non diventi troppo molle), uno strato di broccoli e uno di besciamella e proseguite cosi. Infornate le vostre lasagne a 200° per i primi 10 minuti coperte con la carta stagnola, in modo da non bruciare subito la superficie, poi scopritele e fatele cuocere per altri 10 minuti.

Di secondo, potete virare dal solito, pesantissimo cotechino di San Silvestro con lenticchie e proporre involtini di spada e pancetta! Per prepararli, farcite ogni fettina sottile di pesce con una fettina di pancetta, scorza di arancia grattugiata, sale, pepe e rosmarino. Chiudete gli involtini con uno stuzzicadenti oppure dello spago da cucina e fateli rosolare in padella con un filo d’olio, sfumando con il succo di arancia. Ma le lenticchie? Portano soldi, direte voi. Anche i cicchi d’uva, rispondo io! Quindi possiamo far svolgere la funzione propiziatoria all’uva, ai rintocchi della mezzanotte. Un chicco a secondo. Se proprio volete le lenticchie, preparatele alla umbra.  Tra l’altro, superstizioni a parte, le lenticchie sono piene di minerali, fibre, proteine e sono decisamente healthy! Se prendete quelle di Colfiorito non hanno bisogno di ammollo e possono essere cotte direttamente. Preparate il soffritto con la cipolla, poi unite sedano e carote facendo rosolare e infine lenticchie con brodo. Però un pizzico di curry farà la differenza!

Per il dessert, possiamo uscire illesi dall’allarme colesterolo e trigliceridi grazie alla frutta! I modi per portarla in tavola sono tantissimi. Ad esempio, potete intingerla nel cioccolato fondente fuso, perché non fa assolutamente male se ha un’alta percentuale di cacao! Se poi la cospargiamo di granella di pistacchi è ancora più gustosa! Quindi via libera alle fragole, che hanno un tasso di zucchero minimo, ai frutti di bosco, anche alla banana che con il cioccolato sta benissimo.

Sara Cavallari

About Sara Cavallari

Sono una mamma, un’imprenditrice ed una donna con diversi sogni nel cassetto. Le mie armi segrete? Un tacco dodici, il sorriso di mio figlio e gli occhi sempre pronti a cogliere nuove opportunità. Ti racconto la mia esperienza di #bossmama. Perchè le donne, possono tutto.

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *