Healthy

Pancakes proteici Foodspring

Pancakes Proteici Foodspring - Sara Cavallari

Pancakes Proteici?

Si, io ho scelto Foodspring!!

Come abbiamo già chiarito tante volte, il nostro corpo per funzionare bene deve calmierare il quantitativo di zucchero che gli forniamo. Lo zucchero produce insulina, quindi infiammazione. E produce malattie, per essere il più chiari possibile senza timore di venire smentiti. Quindi, per non rinunciare alla bontà e ai miei adorati pancake, ho optato per una soluzione perfetta: i pancakes proteici di Foodspring.

Sapete già che adoro Foodsrping…Perché?

Perché riduce al minimo i carboidrati. Mentre gli altri preparati abbondano di farina bianca e zucchero, i pancake Foodspring utilizzano farina di farro. Inoltre contengono il 62% di proteine ottenute dal siero di latte e dal latte di mucche allevate al pascolo arricchite con quelle di uova di gallina allevate all’aperto. Le proporzioni qui sono rivoluzionate: 0% di zuccheri aggiunti e 62% di proteine! Sono diversi dalle crêpes, danno il meglio di sé quando diventano belli dorati e hanno una consistenza spessa. Così già al mattino hai davvero qualcosa da mettere sotto i denti. Con una confezione puoi preparare ben 16 pancake proteici belli spessi. Se invece li preferisci sottili, puoi ovviamente farne di più.

Preparazione dei Pancakes Proteici Foodspring

Basta versare il preparato per pancake proteici nello shaker, aggiungere acqua, scuotere e mettere in padella. Nelle confezioni di Foodspring c’è già tutto quello che serve per preparare pancake perfetti: farina di farro, proteine del latte e delle uova. Più veloce di così non si può! Volete una ricetta fantastica? Eccola qui. 80 g di preparato per pancake proteici Foodspring, 20 grammi di chia Foodspring e 200 grammi della vostra frutta preferita. Riscaldate la frutta e lasciatela raffreddare leggermente, poi versatela in un mixer insieme ai semi di chia per ridurla in purea.

Lasciate riposare in frigo durante la notte e la mattina dopo preparate i vostri pancake seguendo le indicazioni sulla confezione, quindi usate metà della marmellata fatta in casa per guarnirli. Se vi va, aggiungete anche frutti rossi freschi e gustateli in tutta la loro bontà!

I semi di chia derivano da una specie vegetale chiamata “Salvia hispanica” presente in centro e sud America e costituivano la base dell’alimentazione del popolo azteco insieme a mais, fagioli e amaranto. Li uso perché hanno un alto contenuto di calcio e contengono acidi grassi omega 3 e omega 6 ben bilanciati tra loro. Soprattutto, contengono tanto calcio: presentano 177 milligrammi di calcio per 100 grammi, che corrisponde al 18% del fabbisogno giornaliero.

Sara Cavallari

About Sara Cavallari

Sono una mamma, un’imprenditrice ed una donna con diversi sogni nel cassetto. Le mie armi segrete? Un tacco dodici, il sorriso di mio figlio e gli occhi sempre pronti a cogliere nuove opportunità. Ti racconto la mia esperienza di #bossmama. Perchè le donne, possono tutto.

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *